SALVAMAMME, APPELLO AD ALEMANNO E ZINGARETTI: SU TUTTI I CASSONETTI DELLA REGIONE LAZIO NUMERO VERDE

07-03-2013   

Roma. Partorisce e getta il neonato nel cassonetto. 
Salvamamme, appello ad Alemanno e a Zingaretti: su tutti i cassonetti della Regione Lazio il numero Verde Salvabebè e percorsi facilitati negli Ospedali

Il numero Verde Salvabebè 800283110 è attivo presso il Policlinico Umberto I

La tragica vicenda del neonato trovato in un cassonetto nei pressi dell’ospedale San Camillo di Roma ha delle caratteristiche veramente particolari e il dramma, probabilmente legato allo stato mentale della madre 25enne romana, potrà essere -inquadrato soltanto quando saranno accessibili più informazioni.

Rimane il fatto che una creaturina sia finita in un cestino della spazzatura, e non è la prima volta. - fa sapere l’Associazione Salvamamme in una nota.

“Salvamamme chiede che tutta l’attenzione di Istituzioni e associazioni sia volta a prevenire che gravidanze estreme mettano a rischio la vita di mamma e bebè, offrendo prima di tutto la concreta opportunità di partorire in anonimato (ricordiamo il Numero Verde Salvabebè 800283110 per Roma e provincia, solo da cellulare per chi chiama da fuori Roma, attivo presso il Policlinico Umberto I) o di essere accompagnata in assoluta privacy con un sostegno psicologico o materiale.

Salvamamme continua a sostenere che non esiste un sistema ’guida’ che assicuri la salvezza del bimbo nato da gravidanze non accettate o impossibili per le donne, nonostante gli sforzi delle Istituzioni - ha dichiarato il Presidente del Salvamamme, Grazia Passeri - Salvamamme chiede su tutti i cassonetti della Regione Lazio la segnalazione plurilingue di un numero Verde e percorsi facilitati all’interno delle aziende Ospedaliere, e ricorda che nonostante la terribile crisi economica dell’Associazione, sono centinaia solo negli ultimi due mesi, le mamme che hanno ricevuto aiuti in emergenza (0635403823 - 0635451698).

L’Associazione I Diritti Civili nel 2000-Salvabebè/Salvamamme chiede, inoltre, una cerimonia di commiato pubblica per il neonato.

L’appello è rivolto al Sindaco di Roma Gianni Alemanno e al neoeletto Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, uniti in questo tema del cuore.