Giovani per ROMA: Amministrative, le ricette per la cittÓ i bisogni dei ROMANI.

17-03-2016   

Roma è nel caos. Giovani per ROMA nell’ambito del progetto sperimentale RIPARTIAMO DA ROMA, raccolse in 5 mesi oltre 1000 esigenze dai cittadini, con il preciso intento di sollevare e rendere noto ai decisori politici e quindi all’amministrazione quali fossero le esigenze percepite.

Da questa survey vennero identificate 10 categorie e 60 proposte, molte delle quali ancora fortemente attuali.

1) Sicurezza tramite utilizzo delle nuove tecnologie

  1. Installazione telecamere nei parchi per maggiore sicurezza oltre che all’installazione di una rete telecamere WI-FI su rete DIGITROMA, estesa anche agli esercizi commerciali e collegata ad una centrale di monitoraggio unica
  2. Inserimento colonnine SOS nei parchi pubblici e ville comunali
  3. Installazione di impianti di videosorveglianza / SOS nelle piste ciclabili
  4. Installazione di Led su strisce pedonali in zone poco illuminate

 

2) Mobilità, trasporti e Ambiente sostenibili– una ROMA con meno CO2

  1. Incremento delle corsie preferenziali per taxi e  autobus
  2. Paline autobus intelligenti in tutte le fermate
  3. Miglioramento segnaletica di tutte le stazioni della metropolitana
  4. Accurata manutenzione della segnaletica stradale
  5. Impedire posizionamento secchioni dell’immondizia nelle aree parcheggi per i motorini
  6. Analisi e relativa sperimentazione utilizzo autobus a idrogeno
  7. Inserimento biglietti/tessera elettronica per mezzi pubblici ricaricabile
  8. Elaborazione piano per riutilizzo immondizia per produzione energia pubblica
  9. Rimozione dei tronchi degli alberi secchi e/o trasformazione in opere d’arte per miglioramento del quartiere
  10. Aumento del servizio di CAR SHARING con mezzi elettrici nel centro storico e avvio campagna di fundraising per copertura costi – oltre che all’avvio di una sperimentazione utilizzo mezzi pubblici elettrici nei quartieri con maggiore inquinamento

 

3) Nuove Generazioni – Futuro e Merito in città

  1. Creazione di centri “Spazio creatività dei giovani di ROMA CAPITALE” nei municipi che interessano le università Romane
  2. Garantire il diritto allo studio eliminando le strisce blu all’università e concedendo apposito bollino di riconoscimento agli studenti
  3. Aumento degli Ostelli della gioventù
  4. Inserimento di almeno un giovane manager sotto i 35 anni nei ruoli apicali all’interno dell’amministrazione comunale, purchè abbia comprovata esperienza nel settore
  5. Prosecuzione del progetto Cromiae con relativo inserimento cartelli esplicativi per i residenti
  6. Istituzione Commissione opere d’arte realizzate da giovani artisti da esporre in maniera permanente nella città
  7. Utilizzo Fondi Europei per nuove generazioni e creazione della “CASA EUROPEA DEI GIOVANI DI ROMA”
  8. Definizione aree destinate alla street art. Es.: Città dei giovani - Tor Vergata

 

4) Ammodernamento dell’apparato amministrativo di ROMA CAPITALE

  1. Creazione Servizio per ricevere proposte e segnalazioni dai cittadini tramite app (evoluzione del progetto RIPARTIAMO DA ROMA)
  2. Istituzione di un corpo ispettivo di Roma Capitale per controllo lavori di ripristino manto stradale
  3. Istituzione dell’Unità promozione start up ROMA con università e PMI
  4. Istituzione dell’Unità rapporti con il cittadino come prosecuzione del progetto RIPARTIAMO DA ROMA
  5. Istituzione di un Dipartimento unico per la gestione dei progetti comunitari e di ricerca in collegamento con tutte le strutture
  6. Aumentare cartellonistica di avviso digitale per diffusione provvedimenti dell’amministrazione comunale
  7. Creazione newsletter del Comune per informare i cittadini sulle iniziative
  8. Ammodernamento del sito web di ROMA CAPITALE
  9. Estensione utilizzo posta certificata per tutti i servizi per genitori e single (es. per iscrizione asili nido etc)

5) Trasparenza – una Città Limpida

  1. Verifica che il comune di ROMA, le società partecipate e controllate pubblichino tutte le spese sostenute sopra i 1000 euro
  2. Pubblicazione semestrale dei risultati ottenuti e stato dell’arte dei progetti della città
  3. Pubblicazione online dei CV e stipendi dei collaboratori ex art.90
  4. Individuazione dei dirigenti in posizioni apicali affidata a società di reclutamento specializzata
  5. Open comune con streaming video e audio di ogni consiglio comunale e commissione consiliare

6) Commercio e Fiscalità Agevolata per la città ed i cittadini

  1. Patto per il contrasto al commercio abusivo
  2. Elaborazione piano di defiscalizzazione per assunzione portieri nei condomini
  3. Multa efficace per affissioni abusive su secchioni/contenitori dell’immondizia
  4. Maggiore regolamentazione dei tavolini selvaggi e creazione di Piano Municipale
  5. Definizione modalità pagamento prioritario per Cooperative di Utilità sociale e Onlus che svolgono attività/servizi per il comune
  6. Incentivazione utilizzo cibo biologico a KM 0 e promozione diffusione dei Gruppi Acquisto Solidale
  7. Iniziative culinarie nei mercati rionali come luoghi della cultura
  8. Maggiore controllo e lotta dei parcheggiatori abusivi
  9. Istituzione dell’osservatorio trasferimenti quote societarie per contrasto attività mafiose/riciclaggio
  10.  Iniziative di rilancio dei vecchi mestieri e attività artigianali della città

 

7) ROMA è SOCIALE

  1. Definizione di un piano realistico di SOCIAL HOUSING
  2. Implementazione dei servizi di tele-assistenza
  3. Riduzione del 50% costo dei biglietti mezzi pubblici durante giornate targhe alterne
  4. Esenzione pagamento mezzi pubblici per 1 anno ai disoccupati iscritti all’ufficio di collocamento

8) Comunicare per migliorare

  1. Totem intelligenti ed interattivi in città per richiesta informazioni (percorsi, luoghi importanti, storia, servizi)
  2. Campagne di sensibilizzazione e rimozione dei graffiti e tag non autorizzati – con relativo inasprimento sanzioni per “writer”
  3. Estensione della mappatura dei percorsi per diversamente abili
  4. Campagna di comunicazione per fermarsi al semaforo giallo per riduzione incidenti e   trasgressioni

 

  1. Strumenti per erogazione servizi/interventi con partecipazione pubblico/privato
  1. Affidamento Gestione di tutti i parchi pubblici con relativa manutenzione a soggetti privati proponenti
  2. Piano realistico per la dismissione e valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico
  3. Riqualificazione del Tevere e relativa navigabilità – La città lungo il fiume (promozione stagionale), avvio indagine per individuazione consorzio/atidi imprese per gestione area lungo il fiume
  4. Maggiore utilizzo di strumenti come il Public Private Partnership per la realizzazione di opere infrastrutturali per l’ammodernamento città in collaborazione con Unità Tecnica Finanza di Progetto del CIPE

 

10) ROMA CUORE DELLA CULTURA E DEL DOMANI

  1. Istituzione di un osservatorio per l’individuazione delle best practice sulle politiche cittadine a livello internazionale
  2. Istituzione di una cabina di regia EUROMEDITERRANEA per contrasto cambiamenti climatici (evoluzione Club di ROMA)
  3. Insediamento a Roma dell’Accademia itinerante della musica e della pace euro mediterranea
  4. Estensione testo bilingue nei cartelli illustrativi storici in tutti i siti monumentali

 

Parlavamo di smart city in tempi non sospetti, a pochi giorni dalla presentazione del rapporto SMART CITY INDEX, Roma si colloca in una posizione non gratificante.

Abbiamo fatto questo esercizio, con cuore, semplicità con un unico obiettivo dare a Roma e i romani la possibilità di segnalare le vere esigenze per migliorare la qualità della vita e la nostra città.

Abbiamo anche cercato in tutti i modi di presentare agli attori principali le nostre idee con  ZERO RISULTATI, assistiamo oggi alla nascita di associazioni, incontri nei territori, di tweet e post in mezzo alle persone. Noi questo lo facciamo da quasi 10 anni in maniera silenziosa, senza colori e senza tornaconto, ma semplicemente per dovere civico, nonostante la giovane età degli associati pensiamo al futuro di Roma e delle nuove generazioni.

La battaglia per le amministrative oltre ad essere aspra tra i contendenti, si nota invece l’assenza totale della cittadinanza poco fiduciosa. Ciò Impone una seria riflessione dei candidati, i risultati sono sotto gli occhi di tutti, fortemente negativi. I cosi detti nuovi volti trovano la nostra disponibilità se viene fatta e appresa con spirito costruttivo e per la crescita della città area metropolitana all’altezza delle capitali europee. La nostra disponibilità è condizionata ai programmi realizzati in funzione delle vere necessità della città. Non siamo un partito, non rappresentiamo nessun orientamento, siamo cittadini che vogliono una città che funzioni e che dia opportunità.

Lo dichiara in una nota Andrea Chiappetta, Presidente dell’associazione Giovani per ROMA.