Workshop 5G and Logistics

02-05-2019   

Si terrà il prossimo 8 maggio (dalle ore 17.30 sino alle 19.30) presso la Galleria del Centro Studi Americani il convegno sulla rete 5G, promosso dall’associazione Assopostale a Roma. 

Sarà questa una piacevole occasione, rivolta a tutti e non solo ai meri appassionati di tecnologia, per capire fino in fondo come il 5G non si limiti a semplice evento tecnologico ma rappresenti il progresso, l’evoluzione dell’intero ecosistema, andando oltre le tecnologie ed approdando nelle architetture, nei modelli di business e nell’organizzazione del lavoro.

La nuova connessione 5G non garantirà soltanto un aumento della velocità nello scambio dei dati ma risulterà strategica e funzionale per tanti settori industriali, ponendosi i seguenti e realizzabili obiettivi: connettività illimitata per tutti; reti innovative; trasformazione digitale dei mercati verticali; trasformazione dell'experience del mobile broadband; lancio massivo di nodi di IoT (Internet of Things) intelligente per diversi scenari. Si assisterà dunque ad un cambiamento tanto sensazionale quanto epocale poiché tale innovazione farà in modo che non sarà più la rete a determinare il servizio ma sarà proprio il servizio a determinare la struttura della rete.

L’insieme 5G inoltre permetterà lo sviluppo di nuovi modelli di business perché sono molteplici i settori che potranno essere rivoluzionati dall’impiego della nuova connessione: il settore della logistica è uno di quelli che risulterà maggiormente rivoluzionato dall’impiego di questa tecnologia; infatti sarà applicabile in tutti gli anelli che costituiscono la supply chain logistica, dalla gestione del cargo portuale, sino alla consegna a domicilio.

La tecnologia 5G modificando innanzitutto il metodo d’acquisto da parte dei consumatori, farà di conseguenza cambiare il metodo con cui i players di settore dovranno gestire la delivery extraurbana ed urbana dei parcel, concorrendo in modo determinante alla determinazione delle smart cities.

Per ciò che riguarda le frequenze, il 5G sarà caratterizzato da una nuova tecnologia radio (ad oggi indicata come NR - New Radio), ottimizzata anche per l’uso di bande larghissime ad alta frequenza, a cui si aggiunge l’evoluzione dell’LTE (Long Term Evolution). In linea con le decisioni in ambito 3GPP, a partire dalla Release 15 del 3GPP, l’evoluzione dell’LTE e la nuova interfaccia radio (NR) definiranno l’accesso 5G in un approccio multi-RAT (Radio Access Technology).

Talmente è interessante e speciale questo progetto da far rimanere alto l’interesse nazionale: il CIPE ha infatti riprogrammato lo stanziamento di 100 milioni di euro destinandolo al completamento del progetto wifi.ltalia.it (con particolare attenzione alla copertura dei piccoli comuni e delle zone periferiche) ed alla sperimentazione di progetti di ricerca basati su tecnologie emergenti collegate allo sviluppo delle reti di nuova generazione come Blockchain, Intelligenza Artificiale ed Internet delle cose.

Da queste prime anticipazioni emerge già come sia da non perdere anzi da cogliere al volo la possibilità di partecipare ad un incontro importante e tanto significativo per il nostro futuro.

Porteranno i loro saluti: Andrea Chiappetta (Board Membership Centro Studi Americani), Emanuel Bonanni (Segretario Generale Associazione Assopostale), Ivano Russo (Direttore Generale Confetra). Sarà presente il Prof. Sassano: Presidente Fondazione Ugo Bordoni

Per il Panel Istituzionale interverranno: Federico Freni (Presidente Centro Studi Fondazione Tempora), Marco Bellezza (Ministero dello Sviluppo economico – Consigliere Giuridico Vicepremier Di Maio), Gabriele Ferrieri (Presidente Angi – Associazione Nazionale Giovani Innovatori).

Per il Panel Aziendale interverranno: Tommaso Bonaccorsi Di Patti (responsabile Market development in TIM Business), Giampaolo Botta (Direttore Generale Spediporto Genova)

Andrea Cappa (Segretario Generale Alsea Milano), Fabio Missori (Corporate Affairs Director Nexive), Geni Bigliazzi (co-founder società Emotion s.r.l.), Mirko Baesso (Responsabile Innovation Technology TD Group Italia), Stefano Moni (Ceo Pakpobox Europe). Le conclusioni sono affidate ad Antonio Perrucci – Vice Segretario Generale dell’Autorità AGCOM. Modera Filippo Zinelli.